martedì 18 marzo 2014

Sospetti

Sospetto Alberto Contador di aver smesso di doparsi per un anno intero dopo essere stato trovato positivo. Tanto gli sono durati i problemi di coscienza; poi, notizia dell'altroieri, s'è ripreso. Sospetto Ivan Basso dello stesso misfatto e di non essere stato capace di superare la crisi di coscienza; loro li possiamo giustificare: dopo una brutta caduta, sulla strada o sull'antidoping, il ciclista si rende conto dei rischi e per un po' diventa più prudente.
Ma i miei sospetti peggiori cadono su Damiano Cunego e Andy Schleck , in odore di non-doping dal 2005 il primo e dal 2013 il secondo senza mai essere stati trovati positivi.
Credevate di farla franca? Vi ho trovati positivi all'eticometro, vili giustizialisti!
Abbasso la coscienza, viva l'incoscienza, eroismo e masochismo di eroi come Pantani che affrontavano, con la stessa follia e a costo della vita, salite, discese, volate e farmacia proibita. Grazie dello spettacolo!

Ma che coglioni invece quegli amatori che corrono gli stessi rischi per pura emulazione!