martedì 29 luglio 2014

Buffet dei quattro rioni – Tonara


Una pecora con mania di protagonismo si prende quasi tutti gli onori di questo buon buffet finendo per oscurare il pur ottimo torrone.

Bilancio calorie ingerite - calorie consumate: positivo.
Rapporto qualità prezzo: buono.

Giudizio sintetico: 2 maiali. Sono riuscito ad alzarmi da tavola senza appoggiare entrambe le mani sul tavolo, perciò, secondo i rigorosi criteri della guida Pisani, non posso assegnare il terzo maiale.

Ultimo assaggio: 27 luglio 2014
La corsetta pre-buffet mi ha visto in versione predatore. Agguantata la mia lepre (Teo), non ho potuto sbranarla per ragioni legali; in compenso la lunga caccia ha contribuito a stimolare la salivazione. Il menù però mi è sembrato un'imitazione malriuscita del buffet di Lanusei. Gli gnocchetti mancavano di aderenza: si staccavano pericolosamente l'uno dall'altro e scendevano giù per la gola in caduta libera. Al posto della iron-pecora di Lanusei, qui veniva presentata una pecora talmente vile che si scioglieva dalla paura ancora prima di essere addentata, risultando quasi inconsistente alla prova del dente.

Consiglio finale: se volete una pietanza robusta, addentate la vostra lepre a fine corsa. Se invece vi piacciono le coccole, abbandonatevi all'amorevole cura della Pro loco di Tonara e al suo ricco buffet.