mercoledì 6 marzo 2013

Non adatto a bambini di età inferiore ai 3 anni, ciclisti e runners

Durante una gara di corsa o di bici, il 90% delle nostre facoltà fisiche e mentali è impegnata nella competizione e ci rimane solo il 10% per eventuali altre attività. Di fatto, è come se fosse un bambino di un anno a fare tutto il resto e azioni che ci sembrano banali quando le facciamo a casa, si trasformano in grandi imprese.
Avete notato che le borracce dei ciclisti sono molto simili a dei biberon? Beh, questo va benissimo. Il gesto di portarla alla bocca e ciucciare riusciamo a farlo molto bene. Un po' più complicato è riporre la borraccia nel portaborraccia; la mammella materna non andava riposta nel portamammella, si mollava e basta, e, infatti, molte borracce purtroppo finiscono a terra. Così, per mangiare, l'ideale sarebbe che qualcuno ci imboccasse la pappetta; ma non si può. L'apertura della confezione, per quanto facilitata, diventa un'impresa per il nostro neonato e molte cose finiscono in bocca con ancora tutta o parte della plastica. La mamma avrebbe lanciato un urlo vedendoci, ma la mamma è lontana.
Anche gli alimenti che si sbriciolano sono da evitare: ci potremmo strozzare con i pezzetti mentre tentiamo di mangiare e, contemporaneamente, respirare a bocca spalancata. Ecco la mia prima esperienza con una caramella durante la gran fondo del Sulcis del 2009.
"All’inizio della discesa metto in bocca una caramella all'arancia rubata ai bambini, e qui cominciano le vere difficoltà. Al primo morso la caramella si frantuma in pezzetti duri e spigolosi; qualche frammento scappa dalla bocca spalancata per la respirazione. Uso la lingua per recuperare i pezzi in fuga e accumularli dietro la guancia come un criceto, poi, fra un respiro e l’altro, comincio a lavorare di denti, finché, finalmente, il mostriciattolo si arrende e un liquido dolce mi scende in gola dandomi la sensazione di rinnovata energia, e portandomi al volo fino al traguardo. Sono molto contento: sono arrivato settimo, la banda di Santadi suona, la belva è domata."