lunedì 1 settembre 2014

Almanacco del mese dopo – settembre 2014

Sono davvero guarito? Se sì, Da cosa? La risposta alla scienza.
La formula magica calcola percentuali matematicamente strabilianti: solo per concepire il 102 su 100 che ho ottenuto l'altroieri, ho dovuto superare lo stato dell'arte della logica matematica e inventare la teoria degli insiemi traboccanti.
La scienza offre anche visioni più pragmatiche: le feci ora galleggiano; non è un buon segno per l'oracolo ma questo ripieno a bassa densità potrebbe avvantaggiarmi nel nuoto.
Il cuore è tornato a battere a ritmi normali anche se fa un po' di casino battendo rumorosamente sulla grancassa toracica.
Sintetizzando: “come sto? Bene, dai …”
Già questo weekend ho cominciato ad allungare gli allenamenti con 138 km percorsi fra bici corsa e nuoto. Settembre si prospetta quindi come mese di carico, chilometrico e chilocalorico in preparazione degli appuntamenti clou di ottobre: sardinia ultramarathon di Macomer, triathlon Challenge forte village e relativi buffet.

Eventi:

Il calendario podistico del mese propone diverse gare interessanti con promettenti buffet ma non si staglia nessun evento in particolare.

Best of the past

Settembre 2013. Il blog vede nascere il primo sondaggio, che con grande modestia e fantasia ho chiamato “il sondaggione”. 7 post su 11 sono dedicati a questo sondaggio sulle diverse motivazioni che spingono i podisti a correre. Qualche estratto:

A volte, il mio ego è così gonfio che mi sfiata dal culo.” Da: Il collezionista

E se qualcuno gli fa osservare che così prende più vento in faccia, lui replica che il vento in faccia è una delle ragioni per cui corre.” Da: Forrest Gump

Si parla anche delle mie velleità per le gare di ottobre
Il velleitario che ormai staziona comodamente impoltronato nel mio cervello mi rassicura: “comunque vada, ne uscirai a testa alta”. Il saggio che solitamente resta rintanato fra le dita dei piedi leggendo i libri di Albanesi, oggi si è affacciato nel cranio per replicare: “è andando a testa alta che si pesta la merda”. Augh. Da: A testa alta

Forse però, più di tutto, mi piace la descrizione di una notte insonne. Ecco il finale:

Un gallo urla in lontananza. Oggi è già domani: un'altra giornata comincia.” Da: Oggiè già domani