mercoledì 19 agosto 2015

Road to Mallorca

Sulla strada per Mallorca ho trovato il mare, finalmente. Cacqua su Marche, l'avevo scoperta l'anno scorso; non è insapore, né incolore e neanche inodore, è opaca e giallina ma liquida a sufficienza per dimenare braccia e gambe avanzando faticosamente. Ne ho approfittato per ricominciare a nuotare, dopo tre settimane di stop.
Sulla strada per Mallorca ho fatto 100 chilometri in bici su e giù per le belle colline marchigiane, fra borghi medievali, campi tinti di varie tonalità di verde, con i monti Sibillini sempre più vicini sullo sfondo.

La strada per Mallorca era già in salita a Londra, quando, dopo una corsetta di dieci km, mi ero dovuto fermare col tallone dolente; si è fatta ardua oggi che, dopo oltre 10 giorni di riposo e una corsetta sul lungomare, il maledetto tallone, sporgenza inutile, continua a dolere. Sarà dura. Molto dura. Non vedo ancora il traguardo.