venerdì 1 agosto 2014

Fenomeno trail cittadino. Studio commissionato dall'OMS. REF2761. Class.: Riservato.

Rapporto 30/7/14. Anche oggi mi ritrovo, in veste di osservatore scientifico, al ritrovo settimanale cagliaritano. Segue analisi dettagliata.

Studio epidemiologico.
Faccio la conta: finisco tutte le dita ma continuo a contare. 82 teste e altrettanti stomaci anche se, a fine serata, questi ultimi sembrano in netta maggioranza.
L'andamento delle presenze col passare delle settimane è illustrato in Fig. 1. e confrontato con le caratteristiche progressioni geometrica e lineare. Fino alla terza settimana, il rischio pandemia, rappresentato dalla curva rossa, risultava molto alto. Ora sembra invece scongiurato. Il fenomeno cresce con un andamento lineare e ci sarà tutto il tempo per approntare un vaccino efficace. Nei 12 mesi di tempo necessari alla preparazione del vaccino, si arrivera a 800, massimo mille contagi, un bilancio accettabile secondo i criteri del protocollo AMZTE-O. Anche geograficamente il contagio si espande lentamente e dopo Capoterra, è arrivato solo fino a Villacidro, e non dovrebbe uscire dai confini dell'isola.

Studio sintomatologico.
Ho riscontrato un aumento del 200% della fame patologica, risoltasi in un'abbuffata indescrivibile. Ho, inoltre, osservato ben tre episodi di cadute delle unghie degli alluci, talmente rovinose da trascinare giù tutto il corpo degli atleti coinvolti.

Studio sociologico.
Comprendere il fenomeno e la sua espansione dal punto di vista sociologico è forse la sfida più difficile. Forse la chiave è in quel saluto, in quelle voci dei carcerati che ci guardavano invisibili da dietro le finestre sbarrate mentre passavamo, la settimana scorsa, al Buon Cammino.

Forse è fame di libertà.