mercoledì 1 luglio 2015

La mia tabella per Roth


Un mese. Dopo il passatore e le 2 seguenti settimane di recupero quasi totale, ecco il tempo che mi è rimasto per preparare la gara di Roth: un mese o, più precisamente, 4 settimane per passare da 80 km a 180 in bici, da 2 a 4 di nuoto e da due settimane di stop totale a una maratona di corsa.
Sembrerebbe quasi impossibile ma dopo l'esperienza di due anni fa, quando dopo un lungo stop, avevo preparato in un mese un'ultramaratona a tappe (20 km+60 km) arrivando quinto assoluto, mi sono convinto che nulla mi è impossibile.
Come in quell'occasione e contrariamente al mio solito stile, mi sono impegnato, seriamente, per cercare di onorare questa gara cercando di sfruttare al meglio il poco tempo a disposizione. Per una volta ho fatto “sacrifici”. Ho rinunciato alle gare domenicali e ai relativi premi e gloria. Ho tenuto un dito fisso sul collo per monitorare la frequenza cardiaca e controllare il recupero. Ho cercato di mangiare decentemente facendo attenzione a non trascurare proteine (cinghialetto), sali e carboidrati (birra) e a non eccedere negli alcolici (sigh!). Mi sono alzato diverse volte alle 6 per allenarmi evitando le ore più calde. Non ho risposto sempre alle accelerazioni dei miei compagni di pedalate per evitare di stancarmi troppo (karma). Non potrei fare questo tipo di vita molto più a lungo: mi pesa troppo. Un mese è il tempo giusto.
Col passare dei giorni, ha preso forma un programmino per avvicinarmi progressivamente alla distanza di gara. Ecco in sintesi la mia tabella con gli allenamenti principali.

Ironman in un mese

Settimana 1
Martedì: bici 107 km
Domenica: Combinato bici 120 km – corsa 25 km
Altri allenamenti: 3 uscite di corsa lenta per passare progressivamente da 0 a 25 km.

Settimana 2
Mercoledì: bici 128 km
Sabato: corsa 34 km
Domenica: bici 140 km
Altri allenamenti: 2 uscite di corsa brevi ma con leggere variazioni di ritmo e di pendenza per svegliare le gambe e 2 nuotatine perché dovevo pur farle ...

Settimana 3
Lunedì: nuoto 4 km
Mercoledì: bici 154 km
Sabato: corsa 30 km
Domenica: bici 90 km
Altri allenamenti: corsa su sentiero (senza troppo dislivello) per scaricare gambe e testa

Settimana 4
Lunedì: nuoto 4 km
Domenica: gara Roth

Esercizio di equilibrio sul filo fra il troppo e il troppo poco. Bisogna allenare il culo a stare più di 5 ore su un sellino evitando che si infiammi il “soprassella”. Faticare senza sfinirsi, stancarsi evitando che la stanchezza si accumuli. Oggi è il mercoledì della terza settimana. Il più è fatto e finora è andato tutto bene: mi sento stanco, assonnato e un po' indolenzito ma molto più forte di 15 giorni fa.
Sicuramente in gara non saro' veloce, ho fatto solo allenamenti lenti per resistere fino all'arrivo, ma spero comunque di fare una gara dignitosa e soprattutto di divertirmi. Se tutto andrà bene, quella qui sopra sarà la prima tabella “ironman in un mese” disponibile in rete.