martedì 15 agosto 2017

Mestiere di padre

Ferragosto. Torino deserta. La metro è vuota. Il supermercato sempre aperto è chiuso. Un'auto giace scoppiata dal caldo. Immerso nella spazzatura, cerco di crearmi uno spazio. Prima però devo separare il rifiuto secco da quello molle. Mani nella merda. Pezzetti si attaccano sotto i piedi. La scopa gira. Il ventilatore gira. La musica pure. Nel mio metro pulito mi concedo una birra. Poi un'altra. Poi un'altra.