venerdì 11 settembre 2015

Sulla strada di Mallorca

Ecco. Era troppo facile preparare un ironman con solo un tendine infiammato.
Con una folata di vento, il fuoco si è propagato dal tallone fino al quartiere delle vie urinarie facendomi ballare le coreografie del celebre balletto “l'uccello di fuoco”.
È troppo fastidioso. Nei momenti peggiori mi veniva da pisciare ogni mezz'ora e immaginavo nel tempo della gara di dover ripetere, per oltre 20 volte, la sequenza: trovare un angolo, sfilare il completino, pisciare fuoco, gemere di sollievo, rimettere il completino, raccogliere le cose cadute dalle tasche e ripartire. No. Nella sala d'aspetto del dottore, fra donne incinte, vecchietti, uomini panciuti, c'era anche un ironman. Ne sono uscito con nove giorni di antibiotici.

Ma non vi preoccupate, ho comprato i fermenti per rinfoltire la flora batterica intestinale. Almeno quella parte di me sarà in gran forma. Solo oggi, però, che è il terzo giorno, Maria mi ha spiegato che se non si rompe quella strana pellicola, si beve solo lo sciroppino senza i fermenti. Sono andato a rovistare nella spazzatura e, almeno una boccetta l'ho recuperata. Spero che i fermenti siano sopravvissuti ... cosa tocca fare sulla strada di Mallorca.