mercoledì 11 gennaio 2017

No! La mascotte no!

È ufficiale, il coach Matteo mi ha selezionato per far parte della rappresentativa sarda al trofeo delle regioni di ultratrail.Il trofeo funziona così. Si articola in 3 tappe: il 29 gennaio in Toscana la “Ronda Ghibellina” di 45 km con 2500m di dislivello. L'8 aprile la “Bassa via del Garda – BVG” di 75 km con 4400 m di dislivello e il 21 ottobre il “Ultra Trail del Lago d'Orta – UTLO” di 90 km con 5800 m di dislivello. Ad ogni tappa, i primi 3 migliori tempi della rappresentativa verranno sommati per stilare la classifica. Mi fa davvero piacere partecipare, sia per la soddisfazione personale che dà un simile riconoscimento, sia per l'orgoglio di rappresentare questa bellissima terra a cui ormai sento di appartenere.
Ma perché Matteo ha scelto me?
Forse ci potrebbe anche stare. All'UTSS ero arrivato primo dei quasisardi. In squadra, però, ci sono anche 2 quasiquasisardi, Stefano ed Enrico che lì erano arrivati un'ora prima di me. Poi c'è l'oriundo Maurizio e il grande Filippo che sono ancora più forti. Forse allora mi ha scelto per il ruolo di capitano, il veterano, quello che fa le previsioni meteo con la schiena, che incoraggia tutti con frasi tipo: “siamo nelle mani del destino, moriremo tutti” … no, c'è il comandante Gianni che fa tutto ciò meglio di me. E a me, che ruolo rimane? Se fossi più grasso potrei stare in porta o se fossi più piccolo, l'omino dell'ascensore.
Perché, allora mi ha scelto? Che qualità avrei, oltre alla peluria che sembra quella di un peluche? No! La mascotte no! C'è Teo per questo! Adesso vanno di moda le mascotte depilate e pelate da carezzare sulla testa; è lui la mascotte!
Per dimostrare di non essere io, dovrò arrivare fra i primi 3 della squadra, contribuendo così alla classifica, in almeno una delle tre tappe e senza fare sgambetti ai miei compagni, se non per sbaglio. Intanto la Ronda Ghibellina è già molto vicina. La vedo davvero dura ma ci proverò con la solita velleità. Non sono un orsetto di peluche e riuscirò a dimostrarlo! Forza Sardegna! Avanti tutta ragazzi, andiamo a battere la Lombardia! Andate avanti voi, che io intanto vi guardo le spalle dal Molise. Vieni anche tu, Teo; vieni qui che ti do una carezzina sulla testa.